I segreti per tagliare il panettone

Segreti Per Tagliare Panettone

Sarà capitato anche a voi di dover tagliare un panettone, magari a casa, in ufficio oppure in qualche altra occasione e di esservi trovati in imbarazzo poiché l’operazione, per quanto apparentemente semplice, di fatto risulta essere un pochino più complicata sé non vogliamo distruggere il prezioso bene che ci troviamo davanti.

Per eseguire questa semplice operazione è servire ad ogni commensale una fetta uguale all’altra e per non lasciare gran parte del prezioso dolce in briciole sul tagliere,eccovi di seguito alcuni semplici consigli.

1. Temperatura ambiente
Il panettone va servito a temperatura ambiente. Assicuratevi perciò di porlo con sufficiente anticipo in un luogo sufficientemente temperato.

2. Scartare il panettone
Rimuovere la pirottini di carta che avvolge il panettone. Essa serve in fase di lievitazione, durante la cottura e per il confezionamento, e basta. Prima di consumare il panettone e prima di tagliarlo va perciò tolta.

3. Verificare la qualità
Prendendo in mano il panettone e massaggiandolo un po’, essendo che contiene molto burro, ci ungerà le mani. Buon segno: significa che il panettone é alla giusta temperatura.

4. Taglio del panettone
Eccoci al dunque. Il primo taglio:

Tagliare a metà il panettone, verificare l’alveolatura che dev’essere uniforme –

Tagliare Panettone Panettoni La Panetteria

Porre le due metà su di un tagliere con la parte tonda verso di noi –

Tagliare Panettone Panettoni La Panetteria

A questo punto sarà un gioco da ragazzi tagliare ogni metà del panettone a fettine anche molto sottili, senza sbricilarlo. L’operazione andrà fatta tutta in una volta e con un coltello adeguato.

Tagliare Panettone Panettoni La Panetteria

Ed ora, buona degustazione, magari accompagnando il panettone con un vino dolce, in modo da esaltarne le qualità e non alterarne troppo i naturali sapori.